Val Venosta - Vinschgau

Iscrizione Newsletter Südtirol, Trentino Südtirol, Italien
homesitemapimpressumprint
italianoenglishdeutsch
 
escursioni, passeggiate, vie ferrate, val venosta, Alpi, Trentino Alto Adige

Si trova qua: :: Val Venosta in estate :: Escursioni in Val Venosta

Escursioni in Val Venosta

Antico argine dell'Adige Castelbello - Ciardes
Punto di partenza: strada statale presso l'ufficio turistico Castelbello-Ciardes, prima strada laterale a destra. Dopo circa 1 km si giunge al primo incrocio.
La via a destra, attraversando il ponte porta alla centrale elettrica, a sinistra alla statale per Colsano.
Proseguendo diritti, dopo 2 km si arriva a Ciardes ed al ponte successivo. Qui si potrebbe svoltare a sinistra, attraversare la strada statale, proseguire per Ciardes e di lí, attraverso strade campestri, tornare a Castelbello o per Colsano (vedi Winkelweg).
A destra, il ponte sull'Adige per la stazione di Ciardes. Dopo 1 km si arriva al ponte di legno. Il sentiero prosegue seguendo l' argine dell'Adige e poco prima di Stava sbocca sulla strada statale.

Info:
Durata del percorso: 3 ore Per il ritorno si raccomanda di percorrere il ponte di Stava, un tratto della strada per Tablà, quindi di tornare a Ciardes - Castelbello girando a destra sulla via Pedrui, o con l'autobus.

Castelbello (Via Winkel) - Colsano
Punto di partenza: la piazza del paese di Castelbello, in direzione est e si scende agevolmente attraverso frutteti e vigneti fino alla "frana".
Qui si svolta a destra e si giunge al margine inferiore del paese di Colsano, in via Römer.

Ritorno: a sinistra attraverso Colsano Alta o il Waalweg (sentiero che costeggia un ruscello), a destra lungo la via Römer, quindi si attraversa la statale e si segue la strada fino all'argine dell'Adige. Tornare a Castelbello lungo l'argine dell'Adige e svoltando a destra dopo il ponte.

Info: 
Durata del percorso: 2 ore

Castelbello - Colsano - Ciardes - Juval – Senales; segnavia n.3
Punto di partenza: la piazza del paese di Castelbello per Monte Sole, in direzione "Köfelgut" e salire sino al Waalweg (sentiero che costeggia un ruscello). Seguiamo il Waalweg in direzione est; dopo 500 metri attraversiamo la via Monte Trumes e procediamo fino a Colsano. Lì il sentiero porta in salita al rio Colsano.
Attraversiamo il rio, dove il sentiero incrocia quello per Colsano Alta. Dalla parte opposta proseguiamo lungo il Waalweg.
Continuando quasi sempre in piano, passando a monte di Ciardes, per la stazione di ristoro "Sonnenhof" andiamo verso Juval.
Se si vuole salire al Castello Juval (proprietario Reinhold Messner; luglio e agosto chiuso), si dovrà svoltare a sinistra al "Sonnenhof".

Info:
Il Waalweg prosegue fino a "Ratheis", in Val Senales. Possibilità di ritorno con l'autobus da "Ratheis". Durata del percorso: 5 ore

Ciardes - Monte Trumes - S. Martino al Monte; segnavia n.1-2
Punto di partenza: la chiesa di Ciardes. Passare per l'antica casa e quindi salire attraverso il paese. In prossimità del Waalweg, salendo in direzione ovest, il sentiero porta al Monte Sole.
Il sentiero sbocca sulla strada forestale che sale da Colsano. Si prosegue lungo la forestale fino alla fine, dove riprende il sentiero. Questo porta ad una frana (Attenzione: in caso di pioggia c´è pericolo di caduta sassi); girando intorno allo spigolo roccioso ci si trova a monte del rio Colsano.
Ci si avvicina al rio nel punto della piccola cascata, quindi il sentiero, inizialmente ripido, sale per i campi di Trumes alla stazione di ristoro "Niedermairhof" e a Monte Trumes.
Si lascia Monte Trumes in direzione ovest. Nei pressi della cappella il sentiero si biforca. Qui prendiamo il sentiero superiore per il "Greithof". Da "Greithof" si prosegue su una forestale che porta direttamente alla funivia per S. Martino al Monte.

Info:
Ritorno con la funivia a Laces o, per il maso di "Platz", verso il Waalweg di Castelbello e per Colsano a Ciardes. Durata del percorso: 5 ore

Lungo i vecchi canali di irrigazione
Escursioni per ricrearsi e aquisire nuove forze!

Che cosa c'é di piú bello che camminare tra boschi, prati e frutteti lungo i Waalwege, sui pendii della Val Venosta, accompagnati dal sommesso mormorio dell'acqua che scorre placida, mentre lo sguardo spazia tra le montagne incantevoli di questa valle, dal verde dei suoi prati fino alle nevi perenni di ghiacciai?

I Waale sono un antico sistema di irrigazione, escogitato secoli or sono, per far giungere ai campi della arida Val Venosta l'acqua necessaria per le coltivazioni. La Val Venosta é, infatti, la valle píu arida dell'intero arco alpino. Con mezzi rudimentali furono realizzati dei canali e degli acquedotti che dai ghiacciai portano l´acqua a paesie singoli masi. Senza questo sistema di irrigazione, molti contadini della rurale Val Venosta in passato non sarebbero sopravvissuti.

I considetti Waaler hanno il compito di sorvegliare il canale di irrigazione e di assegnare ai singoli contadini il quantitativo d'acqua loro spettante.

Schnalswaal
Punto di partenza: piazza centrale di Castelbello, Kofelgut, sentiero nr. 3
Punto di arrivo: Castel Juval
Lunghezza: 5 km
Condizione d´acqua: da aprile a settembre
Percorso: attraverso boschetti di castani e bosco misto, il Waalweg conduce lungo i pendii di steppa della bassa Val Venosta fino ai piedi di Castel Juvale, dove si possono ammirare una Waalerhütte nonché una Waalschelle perfettamente funzionante: I Waal é raggiungibile anche da Colsano e da Ciardes.


Nostri consigli per le Vostre vacanze:

Hotel Montone Nero Silandro
Previsioni meteo

Newsticker

[an error occurred while processing this directive]

Privacy policy

Arrivo