Val Venosta - Vinschgau

Iscrizione Newsletter Südtirol, Trentino Südtirol, Italien
homesitemapimpressumprint
italianoenglishdeutsch
 
Tubre in Val Monastero, castelli, musei, mostre, chiese, monumenti, centro visite, Val Venosta, Trentino Alto Adige

Si trova qua: :: Val Venosta in estate :: Da vedere in Val Venosta

Da vedere a Tubre in Val Monastero - Val Venosta

Chiesa San Giovanni
La Chiesa San Giovanni è un gioiello nel paesaggio romano.
La pianta ha la forma di una croce greca. Nell’anno 1130 una frana distrusse la prima chiesa esistente dal IX secolo. La più grande parte dell’attuale chiesa venne costruita prima del 1220. Di rilevante importanza sono gli affreschi romani (1220/30) e gotici (1383). Una particolarità è l’affresco del Santo Cristoforo sul muro esterno nella parte nord, che viene considerato uno dei più vecchi nel Tirolo.
A partire dal 1264 risulta come gestore dell’ospizio l’Ordine Gerosolimitano che costruì l’ospizio nel 1259.
Nel XVII sec., quando i Conti Hendl erano i proprietari, la chiesa si trovò in un cattivo stato di conservazione. Nell’anno 1837 il Comune comprò la chiesa a suo tempo profanata.

Cappella San Michele
La Cappella San Michele è un museo parrocchiale dal giugno 2000. Benedetta nel 1383 e nel 1493; dall’ultimo periodo è l’attuale forma della costruzione a due piani: la cripta nel pianterreno, il museo sopra con un’altare gotico a portelli e degli affreschi del XV secolo.
Tutte le sculture in legno presentate nel museo derivano dalle otto chiese del paese e sono particolari opere d’arte.
Durante le visite guidate si possono visitare il museo parrocchiale come pure la chiesa San Giovanni.
La chiesa parrocchiale San Biagio venne citata per la prima volta come parrocchia nell’anno 1201.
La vecchia chiesa parrocchiale venne demolita nel 1660 e ricostruita nell’attuale forma ed ornata di bellissime pitture murali fatte da pittori italiani e benedetta nel 1663.

Castello Rotund
Il Castello Rotund venne costruito su ordine dei Vescovi di Coira intorno al 900 ed è una delle rocche situate più in alto del Tirolo. Nella metà del XII sec. andò in proprietà dei Nobili di Rotund.
Nell’anno 1310, già ritornato di proprietà dei Vescovi di Coira, venne venduto ad Heinrich di Reichenberg. Ulteriori proprietari erano i Baroni di Schlandersberg e di Hendel.

Castello di Reichenberg
Il Castello di Reichenberg, originariamente di proprietà dei Vescovi di Coira, andò verso la metà del XII sec. ai Signori di Reichenberg che erano cavalieri predoni e questo era una maledizione perché seminavano terrore nei dintorni.
A partire dal 1680 tutte e due le rocche erano disabitate e lasciate in rovina.


Nostri consigli per le Vostre vacanze:

Hotel Montone Nero Silandro
Previsioni meteo

Newsticker

[an error occurred while processing this directive]

Privacy policy

Arrivo